Come creare campagne Ppc che convertano?

campagne Ppc

Creare campagne ads che generino conversioni ed ottimizzare così il budget investito: si parla spesso di ROI, ritorno sull’investimento, un fattore determinante nel marketing. Quando si opera sul web il riferimento è ai soldi investiti in campagne di web marketing, compresi gli ads.
In che modo si possono creare campagne ads che convertano, diano risultati concreti in termini di lead ottimizzando il budget? Ovviamente il successo dipende da tanti fattori, non ultimo il web design di un sito, spesso non tenuto nella giusta considerazione (leggi: Quanto il Web Design di un sito influisce sulla campagna PPC).
Nonostante le impressionanti percentuali di clic (CTR), un indicatore migliore dell’efficacia della tua campagna campagne Ppc è il suo tasso di conversione. Questo misura la velocità con cui i tuoi visitatori intraprendono un’azione che è vantaggiosa per te, che si tratti di un acquisto, di un abbonamento o altro. Una volta che il tuo traffico target è arrivato sul tuo sito web, dovresti fargli capire qual è il loro prossimo passo.

La call to action

Una pagina di destinazione ben progettata dovrebbe portare il tuo traffico in modo rapido e chiaro a un ultimo e cruciale punto di conversione. Questa è un’altra area in cui un web design scadente può affossare la tua campagna: l’incapacità di fornire un chiaro invito all’azione. Fai sapere ai tuoi visitatori che questa è l’ultima tappa del funnel.
Se hai progettato correttamente il tuo sito web, il tuo traffico target sarà arrivato rapidamente e senza intoppi a questo invito all’azione. Ora hai incanalato il tuo traffico verso il punto in cui la spesa della tua campagna ripaga davvero. Qui i testi dovrebbero essere decisivi se vuoi che il tuo potenziale cliente si convinca: ed ecco che entrano in gioco le call to action.
Ciò significa utilizzare termini di chiusura come “Acquista ora” o “Registrati qui” rispetto a “Ulteriori informazioni”. La scelta indecisa delle parole invita a un comportamento indeciso. Metti in chiaro che l’albero decisionale è arrivato all’ultimo ramo, dove il tuo potenziale cliente diventa un acquirente.

Selezione delle parole chiave

Scelta delle parole che si riflette anche in ottica cernita kw iniziali. Poiché la pubblicità campagne Ppc prevede offerte per parole chiave, la tentazione di utilizzare corrispondenze più ampie quando si selezionano i termini di ricerca può portare a un traffico vago per il bene di un risparmio iniziale sulla spesa pubblicitaria.
A lungo termine tuttavia, potrebbe non essere sempre nel tuo interesse optare per le parole degli annunci meno costose. La scelta delle opzioni di corrispondenza esatta o di corrispondenza a frase per le tue parole chiave potrebbe costare di più e generare meno traffico, ma alla fine vedrai conversioni migliori come risultato.

Parole chiave a corrispondenza inversa

Un mezzo molto più utile per ridurre la spesa pubblicitaria è monitorare i dati di conversione nel corso della campagna. In questo modo potrai modificare non solo la selezione delle parole chiave, ma anche le offerte.
Un’altra area nella selezione delle parole chiave che viene troppo spesso ignorata è l’uso di parole chiave a corrispondenza inversa. In particolare, se stai optando per frasi di parole chiave di ricerca generica, è importante utilizzare parole chiave a corrispondenza inversa per filtrare i modificatori indesiderati che invitano traffico non pertinente ai tuoi annunci.

SitoFacile
Informazioni su SitoFacile 25 Articoli
Sito Facile è un magazine online di Web Marketing, un blog all'interno del quale vengono inseriti articoli, guide, consigli inerenti a materie quali Web Marketing, Seo, Seo Copywriting, Realizzazione Siti, Grafica Web e Video Editing.

Lascia un commmento