Seo, l’importanza di analizzare le Serp

serp

Una buona pratica che viene spesso bypassata in quanto ci si concentra maggiormente su altri aspetto, dalla kw research alla analisi dei competitor. Tutte abitudini più che buone, solo che non sempre si tiene nella giusta considerazione quanto possa essere fondamentale analizzare la serp prima di iniziare a lavorare.
Quando si parla di serp ci si riferisce alle classifiche della pagina dei risultati di un motore di ricerca che vengono create da un algoritmo, in questo caso Google. Comprendere l’intento di ricerca è un qualcosa in grado di fare la differenza. Ed a questo scopo analizzare la serp di una parola chiave e determinare i problemi che gli utenti stanno cercando di risolvere durante la ricerca di questa query può fare la differenza.

Perché analizzare le serp

Dalla analisi di una serp per un dato intento di ricerca possono uscire furi molte più informazioni di quello che si potrebbe pensare; si può ad esempio arrivare a scoprire se, per quella data ricerca, i risultati sono maggiormente informazionali o transazionali. Tradotto, gli utenti che cercano quella chiave sono alla ricerca di contenuti informativi o vogliono invece acquistare un prodotto / servizio?
I vari tool offrono molte informazioni, che sono spesso basate su set di dati incompleti, obsoleti o distorti: ecco allora che chi svolge il lavoro di Seo dovrebbe incrociare tali informazioni con l’analisi delle serp che possono fornire indizi in tempo reale. In sostanza ogni volta che si vuole scegliere come target una nuova parola chiave, aggiornare un contenuto o diagnosticare una pagina o una sezione di pagine con traffico irregolare, sarebbe opportuno dare un’occhiata a cosa è presente in serp per le domande principali su Google.

Fornire risposte giuste al search intent

Ciò consente di fornire risposte adeguate al search intent, quindi dare all’utente quello che realmente sta cercando. È possibile, dalla analisi della serp, capire se ad esempio quale tipologia di contenuto sviluppare (pagine di prodotti, elenchi, tutorial e così via); ancor più, in fase iniziale di un progetto, quale tipologia di sito creare (database, aziende, siti multimediali, directory, ecc): quanto in basso nella pagina viene visualizzato il primo risultato organico; come viene visualizzata la propria pagina (titolo, meta descrizione, data, link di collegamento, schema se applicabile) e come, invece, quelle dei competitor.
Un lavoro che può essere molto utile per iniziare a fare seo in modo completo; quando si esegue tale operazione è bene utilizzare una finestra di navigazione in incognito, svuotare frequentemente la cache, i cookie e la cronologia ed eseguire le ricerche su desktop e telefono.

Informazioni su SitoFacile 47 Articoli
Sito Facile è un magazine online di Web Marketing, un blog all'interno del quale vengono inseriti articoli, guide, consigli inerenti a materie quali Web Marketing, Seo, Seo Copywriting, Realizzazione Siti, Grafica Web e Video Editing.

Lascia un commmento